home > 
lavori
Pontasserchio > Battaglie intorno al castello
2006 |  commento   

Una fase cruenta della sfida

Una fase cruenta della sfida



Copertina della pubblicazione su Pontasserchio di Giuseppe Giannelli

Copertina della pubblicazione su Pontasserchio di Giuseppe Giannelli



Il filmato qui sotto è stato girato nei primi giorni di settembre 1977 intorno alla rocca di Ripafratta ed è una ricostruzione simbolica delle battaglie svoltesi intorno al castello di Pontasserchio.



Girato in formato "super 8", il filmato dura circa tre minuti, giusto la durata di una pellicola, e nelle mie intenzioni doveva far parte di un documentario su Pontasserchio che avevo deciso di realizzare adattando e sceneggiando un libretto sulla storia del paese scritto nel 1968 dal prof. Giuseppe Giannelli.

Ripresi i titoli di testa e di coda, compiute alcune riprese panoramiche dal "Monte Spazzavento" e un po' di riprese lungo il fiume, nonché questa scena che era una delle più complesse del progetto, l'impresa documentaristica naufragò a causa della difficoltà  -insormontabile per un ragazzino- di raggingere le sorgenti del Serchio prima dell'autunno.

Interpreti della scena furono: Luigi Della Cerra nel ruolo di cavaliere lucchese, Alessandro Sandrini nel ruolo di cavaliere pisano, Antonio Facchini nel ruolo del portainsegne lucchese.
Sceneggiatura, costumi, riprese e regia di Davide Gasperi.

...

"Pontasserchio. La sua chiesa e le sue tradizioni", è un libretto ben documentato sulla storia del Paese pubblicato dal prof. Giuseppe Giannelli nel 1968 (stampato dalla Scuola tipografica Beato Giordano di Pisa).
Come è chiaramente esplicitato dal sottotitolo, questo breve e utile saggio storico ha il proprio focus sulle vicende religiose del paese. Si basa infatti su una attenta consultazione degli archivi parrocchiali e arcivescovili e dunque restituisce il corso storico di tutte le trasformazioni del culto e dei luoghi del culto. Ma occupandosi anche del territorio non manca di offrirci puntuali riferimenti alle pubblicazioni dei più attenti studiosi della storia locale. Lo fa per trattare gli eventi storici del paese -come ad esempio quelli attintenti al castello- o a quelli ambientali - come la storia del Serchio.
Per conoscere la storia del paese, o come punto di partenza per eventuali approfondimenti è dunque una pubblicazione che merita di essere letta.

[top]